sabato 21 giugno 2008

Notwist

Intervista Musica: The Notwist

Il quartetto bavarese ebbe la sua fetta di celebrità agli albori del 2000 quando il loro "Neon Golden", e so

prattutto il singolo "Pilot", ottenne un successo incredibile dando al gruppo una visbilità internazionale come mai prima fino ad allora.
Ma questi artisti non erano all'epoca di primo pelo infatti i Notwist esistevano sin dai primi '90 proponendo un suono più legnoso e post punk che solo con la fine del vecchio millenio ha smorzato la sua furia per composizioni più raffinate e new wave.

I fratelli Acher (Markus e Michael), Martin Gretschmann, Mecki Messerschmidt, hanno elaborato nel corso degli ultimi venti anni numerosi gruppi paralleli dallo stile e generi diversi, alcuni dei quali ancora in piedi.
La lista comprende: Lali Puna (elettro pop), Tied & Tickled Trio (elettro jazz pspeerimentale), Mrs. John Soda (indie wave pop), Console (elettronica minimale melodica), Village Of Savoonga (Post Punk sperimentale), Potawatomi (avant noise) e molto altro ancora.

"The Devil You+Me" (City Slang/Coop) è un lavoro meno immediato, o meglio, rivela tutto il suo valore solo con ripetuti ascolti in cuffia.
Inizialmente le canzoni appaiono come delle lente ballate melodico pop che alla lunga risultano anche un pò tediose, ma questo è solo un giudizio affrettato.
Infatti già dalla seconda volta si percepisce come ci siano ulteriori valori aggiunti nelle pieghe di ogni singola composizione sia per quel che riguarda l'arrangiamento che per la ricchezza di suoni che calano sempre più il velo su di loro.